Da qualche mese è diventata operativa la nuova sede di Prysmian Group a Milano, leader mondiale nella realizzazione di cavi per applicazioni nel settore dell’energia, delle telecomunicazioni e di fibre ottiche.

L’edificio, ex stabilimento Pirelli a Milano e già ristrutturato nel 2001 con l’obiettivo di preservare la memoria del suo passato industriale, è stato oggetto di una riconversione molto ambiziosa, anche in funzione delle nuove esigenze energ

etiche ad ambientali.

Il progetto, curato dallo studio di architettura di Maurizio Varratta e da DEGW ha consentito la realizzazione di un luogo unico per lavorare, un vasto spazio trasparente, luminoso e aperto verso l’esterno; un intervento rispettoso della memoria industriale del complesso, ma orientato alla contemporaneità grazie ai concetti di sostenibilità e smart working.

Manni Sipre e Icom assieme al loro cliente Map Spa di Milano, con la sua Divisione ESF ha acquisito la commessa dal general contractor Italiana Costruzioni Spa di Roma, fornendo 900 tonnellate di travi e lamiere prelavorate e assemblate, in parte trattate con vernice epossidica e in parte zincate a caldo; il tutto reso in cantiere pronto per la posa in opera.

La vasta struttura occupa un’area complessiva di 22.000 mq ed è composta da quattro corpi di fabbrica intervallati a loro volta da due serre “bioclimatiche”, ossia spazi vetrati a tripla altezza caratterizzati dalla presenza di aree verdi, luoghi di relazione e sistemi di collegamento orizzontali e verticali che connettono tra loro i vari corpi di fabbrica destinati agli uffici.  Sono state previste 94 sale meeting con 670 posti disponibili, un auditorium per eventi multimediali, 3 aree break (in aggiunta alle 4 presenti nelle serre), 64 postazioni touchdown e informal area.

Il nuovo edificio non consuma suolo vergine, segue i principi del “costruire sul costruito”, utilizza anche parte delle vecchie fondazioni, non ha parti interrate e quindi non si sono resi necessari nuovi scavi.

I materiali con cui è stato costruito sono in parte riciclati e comunque tutti riciclabili. La nuova sede Prysmian si è guadagnata la prestigiosa certificazione LEED Platinum, cioè il livello massimo di certificazione energetica e sostenibilità secondo lo standard internazionale più accreditato.
Manni Sipre / Icom, si è inserita in uno dei più grandi interventi di riqualificazione urbana degli ultimi vent’anni in Italia senza tradire il passato industriale dell’area e settando al contempo anche un nuovo e ambizioso standard per il futuro. Non un edificio qualunque, ma una vera e propria opera di architettura all’avanguardia, capace di combinare luminosità e automazione, vitalità e trasparenza, nel pieno rispetto non soltanto della fattibilità economica e strutturale dell’opera, ma anche della  vision statement  di Manni Group dove i servizi e le soluzioni per le costruzioni in acciaio,  la riqualificazione del “costruito”, la riduzione dei consumi e delle emissioni e la diffusione delle fonti di energia rinnovabili, rappresentano i principali criteri ispiratori del Gruppo Veronese.

 

 

By |Commenti disabilitati su Manni Group ancora protagonista: il Prysmian Group Headquarters a Milano