Il 16 luglio 2020 alle ore 17 Manni Group ha ospitato il webinar, organizzato da ISVI, dal titolo “Più innovazione e più internazionalizzazione nell’attuale fase di ripresa delle attività produttive”, introdotto da Giuseppe Manni, Presidente Panfin S.r.l. Holding di Manni Group S.p.A., e moderato da Vittorio Coda, Professore emerito di Strategia e Politica Aziendale dell’Università Bocconi di Milano.

L’incontro ha rappresentato un primo passo per introdurre la presenza di ISVI a Verona. Lo scopo del webinar, come ha evidenziato il Professor Coda, è quello di permettere uno scambio di esperienze tra imprenditori e capi di aziende, che, secondo la filosofia di ISVI, hanno una maggiore possibilità di imparare gli uni dagli altri rispetto che in aula. In questo specifico caso, il confronto si è tenuto sul periodo post pandemia che le diverse realtà aziendali stanno affrontando, qui rappresentate per i vari settori dai relatori che così si esprimono:

Enrico Frizzera, CEO Manni Group S.p.A., ha sintetizzato alcuni elementi prevalenti dall’esperienza vissuta negli ultimi mesi:

  • La capacità di reagire è superiore se la Vision e la Governance sono trasparenti all’organizzazione;
  • Allargare il processo di decisione e adattamento operativo estendendo il coinvolgimento a più livelli manageriali ha portato risultati eccellenti;
  • Partnership declinata come l’approccio collaborativo del Gruppo e come valenza esterna per il contributo che si ottiene nell’innovare, ai segmenti di clientela;
  • Velocità che l’organizzazione deve esprimere per motivare e coinvolgere i dipendenti, lanciare nuovi modelli di business, aumentare la produttività, adottare un numero maggiore di strumenti digitali.

Secondo il Professor Coda, l’ottimo esempio organizzativo di Manni Group S.p.A. rappresenta la testimonianza di un’impresa ben fondata su valori e sistemi di gestione, che ha saputo “tenere dritto il timone” durante la pandemia.

Giulio Figarolo di Groppello, Executive Managing Director El Greco e AD Podernuovo Bulgari Wines, ha sottolineato come la crisi abbia accentrato un problema già esistente. Da sempre ha posto al primo posto l’impatto ambientale della sua azienda, perché la sostenibilità è il futuro, e soddisfare i bisogni della nuova generazione di oggi significa accontentare i consumatori di domani. Nello specifico caso della sostenibilità ambientale, l’obiettivo raggiunto è stato produrre energia superiore al consumo dell’azienda, grazie al ricorso al fotovoltaico.

La crisi, secondo il suo punto di vista, ha accelerato un processo già in corso. Digitalizzazione, internazionalizzazione e la possibilità di scambiarsi esperienze a livello globale sono fondamentali per andare avanti, e il lockdown lo ha dimostrato portandolo a chiudere il I semestre 2020 meglio di quello del 2019.

Il Professor Coda si è dimostrato colpito per come Giulio Figarolo di Groppello abbia delineato un processo di apprendimento guidato dalla suapassione per certi valori, in un mondo in cui tutto diventa interconnesso. Bisogna ragionare nell’ottica di una realtà in cui dipendiamo gli uni dagli altri; ovunque si lavori, siamo connessi ad attori che agiscono in regioni diverse dalle nostre, indipendentemente dal settore in cui operano. Questo tipo di apprendimento stimolante è guidato dalla passione per certi valori, ma soprattutto per il pianeta su cui viviamo.

Se da una parte per Daniele Lago, Chief Executive Officer & Head of Design di Lago S.p.A., la pandemia ha accelerato la morte di una cultura novecentesca, ovvero pre-tecnologica, dall’altra ha permesso di focalizzarsi maggiormente su una società che pone la persona al centro, dove per andare avanti serve sempre di più cervello, cuore e coraggio.

Vittorio Coda ha definito Lago S.p.A. “una piccola-media azienda straordinaria”. Daniele Lago, attraverso l’assimilazione del concetto di sostenibilità sociale in senso lato, è arrivato ad incorporare le esigenze sociali ed ambientali alle strategie di business. Tipico di una mente imprenditoriale, ha intuito il passaggio dal concetto di responsabilità al quello di sostenibilità.

Il Covid-19 non ha segnato un periodo disastroso per Michele Bauli, Presidente di Bauli S.p.A. Con la sua filosofia aziendale, che presenta un forte senso di responsabilità sociale verso i dipendenti, ha sempre cercato di minimizzare i rischi puntando su innovazione, diversificazione e suddivisione dei mercati.

Grazie a questi fattori, che hanno portato l’azienda ad essere considerata a basso rischio perché orientata a tante fonti di reddito diverse, il bilancio attuale è quasi in linea con quello dello scorso anno, nonostante il lockdown sia arrivato in pieno periodo pasquale.

L’intervento di Michele Bauli, secondo Vittorio Coda, è l’esempio di come da un forte senso di responsabilità sia scaturita una strategia di diversificazione sostenibile.

Per Francesco Manni, Presidente Manni Group S.p.A., non è facile concludere il webinar con un’intonazione positiva guardando al settore delle costruzioni industriali strutturali, che assieme alla meccanica costituiscono lo sbocco principale per i prodotti del suo Gruppo. Per questo, ha deciso di fare una riflessione sulla pandemia vista come una discontinuità senza precedenti, che ha portato un profondo cambiamento nel concetto di tempo.

Oggi il tempo va soggettivizzato perché ciascuno di noi si è riappropriato del proprio modo di vivere le giornate.
Va inteso anche come una corsa contro il tempo verso i cambiamenti climatici. Innovare significa ricercare prodotti a basso impatto ambientale. Il cliente cerca prodotti o servizi nuovi perché questo lo rassicura.
Tempo significa anche durabilità del prodotto, ovvero vendere elementi in grado di resistere a crolli, terremoti e allagamenti.
Il tempo va anche visto come sostenibilità e solidità aziendale, ovvero la creazione di qualcosa fatto per durare nel tempo.
La discontinuità ci ha dato quindi delle opportunità.

Vittorio Coda, commentando l’intervento di Francesco Manni, ha rimarcato la difficoltà nel prevedere cosa succederà da qui a qualche mese. “Bisogna imparare cammin facendo”, allocando la maggior parte del tempo nel riflettere per capire cosa deve cambiare. Il concetto di solidità invece riporta alla visione in cui l’azienda è intesa come istituzione, fatta quindi per durare. Importanti riflessioni, queste, di Francesco.

Nella sua fase finale, l’incontro ha visto la partecipazione di Alessandro Lai, Professore ordinario di “Economia aziendale” del Dipartimento di Economia Aziendale dell’Università degli Studi di Verona, che ha dato il suo contributo sul concetto di webinar così come è visto da ISVI.

Partendo dal presupposto che non si possono più fare convegni con un pubblico numeroso, il modello del webinar funziona invece a piccoli gruppi, ove il messaggio viene meglio trasmesso. L’ arricchimento di discussione, di dibattito, che funziona a piccoli gruppi e che può suscitare, in questo periodo di distaccamento, l’animazione fatta da vicino. Inoltre, questo è il mezzo secondo cui la comunità scientifica può continuare a vivere, trovare entusiasmo da un’occasione di un incontro fisico.

La foto di Antonio Tessitore, accompagnato da un breve intervento della figlia Paola, segna il ricordo di un grande maestro, alla cui memoria è dedicato il webinar odierno.

A conclusione, è intervenuto il Presidente di ISVI, Cav. Reza Arabnia, per dimostrare il suo sostegno ai settori più colpiti dalla crisi. Secondo il suo punto di vista, in questo momento storico non si deve essere pessimisti o ottimisti, ma semplicemente continuare a lavorare, crederci e andare avanti. Con queste parole ha terminato il suo intervento ringraziando i partecipanti, e congratulandosi per il buon esito dell’incontro.

Giuseppe Manni, si è unito ai ringraziamenti del Presidente ISVI verso tutti i partecipanti, sottolineando il successo dell’iniziativa. I valori espressi dagli interventi di tutti i relatori, l’interesse per la formula adottata, oltre che l’importanza e l’attualità del tema trattato, hanno garantito l’ottima riuscita del webinar, facendo auspicare il consolidamento di una fruttuosa collaborazione con ISVI anche per il prossimo futuro.

By |Commenti disabilitati su Manni Group ospita il webinar organizzato da ISVI – Istituto per i Valori d’Impresa