Importanti investimenti hanno interessato l’area del credit management diventata elemento fondamentale dei processi decisionali di business.

Nel processo di internazionalizzazione che sta interessando il Manni Group in questi anni è prevista anche la gestione dei rischi nelle sedi di nuova costituzione attraverso la presenza di auditor per il controllo sulla gestione e sulla finanza.

Sono stati qualificati collaboratori nelle attività di controllo con l’obiettivo di perfezionare i modelli di risk management: saranno oggetto di evoluzione non solo i rischi che si riferiscono alla sicurezza, all’ambiente e alla compliance ma anche i rischi operativi che possono incidere sul business nel suo complesso con particolare riferimento al rispetto degli obiettivi aziendali industriali e commerciali, alla qualità all’affidabilità e alla sicurezza del sistema informativo al rispetto delle leggi alla responsabilità sociale.

Inoltre sono stati sviluppati strumenti di gestione del rischio in particolare della governance aziendale in un articolato programma di diffusione degli strumenti di controllo che costituiscono il Modello Organizzativo e il Codice Etico validi ai fini del D. Lgs 231 del 2001.

L’art. 30 del D.Lgs 81 del 2008 (Testo Unico in materia di tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro) ha influito in modo importante sul regime del Modello Organizzativo in quanto ha disposto che esso “deve essere adottato ed efficacemente attuato” per la gestione del sistema di sicurezza del lavoro.

L’organizzazione delle aziende del Manni Group, ciascuna secondo le proprie peculiarità, è caratterizzata da:

  • una politica improntata alla qualità ed efficienza;
  • una mappatura dei processi aziendali;
  • un’analisi dei rischi inerenti la salute e la sicurezza dei lavoratori;
  • una serie di procedure di riesame e miglioramento e di politiche di formazione ed informazione
Richiesta informazioni

Per ulteriori informazioni

mannigroup@mannigroup.com | T. +39 045 8088911Richiesta informazioni